Quali fiori regalare per chiedere scusa?

Ogni fiore ha il suo significato. Oggi vediamo quali fiori regalare per chiedere scusa.

Fiori per chiedere scusa

Vuoi chiedere scusa alla tua partner per aver commesso un’errore di cui poi ti sei pentito? Stai cercando un modo carino per rimediare e farti perdonare?

Che sia la tua partner, una tua amica, la tua mamma, non c’è nulla di meglio di un bel mazzo di fiori accompagnato da un bigliettino di scuse. Meglio far consegnare i fiori a domicilio così da dare all’altra persona il tempo di riflettere con calma.

I migliori fiori per chiedere perdono

  • GIGLI: Simboleggiano la voglia di voler ricominciare da capo con le migliori intenzioni, facendo ammenda dei propri errori.
  • VIOLETTE: Simboleggiano umiltà e semplicità, il fiore perfetto per far capire di voler chiedere scusa e riparare ai propri errori.
  • GIACINTI: Simboleggiano comprensione e benevolenza, il fiore giusto per cercare un riavvicinamento alla persona amata. In particolare i giacinti color porpora sono usati per inviare un messaggio preciso, che è “Ho sbagliato, ti prego perdonami!”
  • PEONIE: Simboleggiano timidezza e vergogna. Il fiore ideale per chiedere scusa senza aver bisogno di aggiungere tante parole.
  • ROSE: Le rose rosa sono ideali per chiedere scusa. Il numero che indica la richiesta di perdono è il 18. Quindi regalare 18 rose rosa è il gesto perfetto per chiedere perdono per un grosso errore commesso.
  • CALENDULE: Simboleggiano dolore, dispiacere e pentimento. Sono ideali per far capire all’altra persona che siete davvero dispiaciuti e pentiti per quello che avete fatto, e che siete pronti a ripartire senza più commettere gli stessi errori.
  • ANEMONI: Simboleggiano riconciliazione e la voglia di voler fare il primo passo per riconquistare la fiducia dell’altra persona.

Importante è anche inserire nel mazzo di fiori un bigliettino dove scriverete delle scuse sentite e sincere, spiegando che siete pentiti e non commetterete più gli stessi errori.

Approfondisci

Quali sono le migliori scarpe per la barca a vela?

Oggi come oggi le scarpe per andare in barca a vela sono disponibili ovunque, persino nei grandi magazzini dedicati allo sport dove sono presenti articoli low cost, persino online in ecommerce non specializzati. Ora, queste possono anche essere delle soluzioni accettabili per chi è alle prime armi o per chi decide di andare in barca a vela una sola volta nella vita. Per chi invece la barca a vela la sente nel sangue, per chi ha deciso di uscire in barca ogni volta che se ne presenti l’occasione, per chi vuole veleggiare verso mete lontanissime, intraprendere lunghi viaggi in mare, vivere avventure incredibili, queste scarpe economiche non sono adatte. Sono di troppo bassa qualità.

Ma quali sono allora le migliori scarpe per la barca a vela? Prima di tutto vi consigliamo di scegliere solo ed esclusivamente i marchi più importanti del settore, rinomati, che hanno non solo una lunga esperienza alle spalle, ma che hanno anche una reputazione semplicemente impeccabile, come lescarpe Lizard per fare un esempio su tutti. Poi vi consigliamo di scegliere sempre un ecommerce specializzato: sugli ecommerce pensati appositamente per la barca a vela vedrete che sono presenti infatti solo i marchi migliori, nonché quelli più innovativi del settore.

Detto questo, ecco le caratteristiche che a nostro avviso è bene prendere in considerazione al momento della scelta.

Tessuto impermeabile

Devono essere scarpe realizzate in un tessuto che non si impregni di acqua in modo eccessivo. Sulla barca a vela infatti le scarpe stanno a contatto per tutto il tempo con l’acqua. Se si bagnano eccessivamente, non riuscirete ad ottenere il comfort di cui invece avete bisogno.
Senza contare poi che la scarpa restando sempre bagnata potrebbe anche rovinarsi nel giro di poco tempo. Le scarpe che non si impregnano di acqua in modo eccessivo possono essere realizzate in materiali impermeabili, ma soprattutto sono in possesso di un sistema di drenaggio. Anche se l’acqua entra all’interno della scarpa, ecco che esce dall’altro lato.

Traspiranti per ogni stagione

Le migliori scarpe da barca a vela sono traspiranti. Questo significa che l’aria fresca dell’esterno riesce ad entrare dentro alla scarpa, mentre l’aria calda che si viene a produrre nella scarpa esce fuori. In questo modo si evita che il piede sudi in modo eccessivo e che la scarpa risulti poco piacevole da indossare. Scarpe così sono ovviamente perfette in ogni periodo dell’anno, anche in piena estate quando fa davvero molto caldo.

Flessibilità e movimento

Le scarpe da barca a vela devono essere flessibili. Solo una scarpa flessibile, che quindi non risulta troppo rigida, può garantire un’eccellente libertà di movimento. Si tratta di una libertà che sulla barca è necessaria, dato che c’è bisogno di spostarsi da una parte all’altra della barca, di piegarsi, di mettersi in punta di piedi o in ginocchio, di compiere insomma innumerevoli movimenti.

Sostegno e calzabilità

Infine, le scarpe da barca a vela devono avvolgere il piede senza per questo però costringerlo in modo eccessivo. Avvolgendolo, e garantendo anche ovviamente una certa ergonomia, la scarpa resta sempre al suo posto, senza strusciare sulla pelle e creare ferite, senza creare un ambiente poco confortevole. Inoltre offrono il giusto sostegno, per evitare di incorrere in problemi alla schiena o in dolori di alcun genere. Se costringono però in modo eccessivo, potrebbero comportare dolori, pressione e gonfiore.

Approfondisci

Gestione degli impianti di aerazione, le soluzioni migliori

Elle 3 Service è l’azienda di riferimento in Italia nella vendita di impianti di rinfrescamento, riscaldamento e depurazione dell’aria a livello industriale e non solo. Da quasi trent’anni l’azienda si dedica all’installazione e manutenzione oltre che alla progettazione personalizzata di impianti di aerazione per locali di piccole, medie e grandi dimensioni.

Si tratta di macchinari indispensabili che garantiscono la salubrità necessaria all’interno di ogni ambiente industriale. La caratteristica che permette a Elle 3 Service di distinguersi dalle altre aziende competitor è in primis l’esperienza acquisita nei lunghi decenni di lavoro che consente di offrire le soluzioni più adatte ad ogni esigenza concreta.

Il personale qualificato è la forza dell’azienda, consente la realizzazione di risultati più che soddisfacenti in tempi brevi e con costi contenuti. Le tecnologie utilizzate da Elle 3 Service sono quelle più moderne e adatte alla realizzazione di quel tipo di impianto necessario per la gestione dell’aria. Non esiste ambiente industriale per cui Elle 3 Service non abbia un macchinario valido ed efficace.

Elle 3 Service: gestione dell’aria negli ambienti industriali
Elle 3 Service mette a disposizione dei clienti tutto ciò che serve per la gestione dell’impianto di aerazione e l’installazione dello stesso, tutte le attrezzature fornite dalla ditta sono di ottima qualità e permettono di ottenere risultati ottimali in ognuno dei quattro settori di riferimento. L’utilizzo di materie prime di alta qualità che assicurano una resa elevata permette agli impianti creati da Elle 3 Service di durare a lungo e assicurare prestazioni più che soddisfacenti.

La manutenzione viene effettuata direttamente dall’azienda che ha provveduto all’installazione in questo modo gli impianti di aerazioni funzioneranno in modo continuato senza la necessità di interventi straordinari che possano interrompere o bloccare il servizio. Il personale qualificato è in grado di progettare l’impianto di aerazione più adatto alle esigenze del cliente e all’ambiente industriale all’interno del quale deve essere installato. L’impianto sarà installato e reso operativo dall’operatore che provvederà anche alla manutenzione dello stesso.

Impianti di gestione dell’aria Elle 3 Service
L’azienda Elle 3 Service è riuscita negli ultimi trent’anni a diventare il punto di riferimento del mercato dell’installazione degli impianti di aerazione per il settore industriale proponendo soluzioni ottimali al giusto prezzo e apportando nel campo delle innovazioni incredibili. Elle 3 Service è riuscita a dedicarsi con risultati proficui alla progettazione di impianti di depurazione dell’aria che assicurano livelli di salubrità dell’aria semplicemente perfetti.

Nei settori dell’aerazione gli impianti sono stati migliorati e potenziati nel tempo per garantire al cliente soluzioni e risultati sempre migliori. Gli impianti di aerazione realizzati da Elle 3 Service sono la testimonianza della qualità del Made in Italy anche in settori come quello industriale, quello che riesce a fare la differenza è soprattutto il fatto che l’azienda non si fermi alla produzione di soluzioni standard che si adattino ai vari ambienti ma, adatta la propria produzione ad ogni ambiente fornendo macchinari personalizzati e unici.

Approfondisci

GUIDA ALL’ACQUISTO DI UN CELLULARE DI NUOVA GENERAZIONE

Oggi giorno siamo completamente accerchiati dalle nuove tecnologie. Un settore molto grande che fa parte di queste, riguarda proprio il mondo della telefonia che si è evoluta, ormai, nel campo degli smartphone. Di questo genere ne esistono migliaia e migliaia, ognuno con una caratteristica diversa dell’altra. Un’importante azienda produttrice di questi cellulari è proprio “Huawei”, nata soltanto qualche anno fa ma che, ormai, è ben diffusa in tutto il mondo. L’azienda, però, propone ad ogni uscita un cellulare che appartiene ad una gamma. Di queste ultime ce ne sono di diverse e differiscono poco tra loro in termini di prezzi e qualità. Una molto importante è quella “Lite” che da vita a smartphone poco costosi ma allo stesso tempo efficienti, veloci e pronti a qualsiasi utilizzo.

CARATTERISTICHE GENERALI SMARTPHONE HUAWEI, GAMMA “LITE”
Questi tipi di cellulari, avendo conosciuto l’evoluzione nell’ambito della tecnologia, si sono adattati e hanno cercato di lanciarne di nuove. Alla luce di ciò, appunto, il marchio Huawei, ha messo sul mercato un certo genere di gamma chiamato “Lite”, come detto poc’anzi. Questa serie, più nel dettaglio, dispone di smartphone all’avanguardia, solidi e resistenti, con un aspetto innovativo e moderno e dotati di buone caratteristiche tecniche, molto simili ai modelli standard.

Tutti i modelli sono dotati di ottimi schermi con risoluzione FHD e HD con touchscreen con dimensioni che variano da 5.2″ ai ben 6.3″. La risoluzione della fotocamera, invece, è molto buona anche se non dotati da un eccessivo numero di mg (vanno dagli 8mp per quella interna ai 24mp e dai 12mp ai 20mp per quella posteriore). Possiedono una batteria che va dai 3000 mAh ai 4000mAh. invece, la memoria va dai 4gb di Ram ai 64gb di ROM. Molto importante da sapere che tutti i modelli “Lite”, ma anche gli altri prodotti dall’azienda, hanno adoperato come sistema operativo il tanto diffuso Android che, man mano, viene perfezionato al meglio.

I più noti e venduti sul mercato sono:
-Huawei P8 Lite: è uscito sul mercato nel 2017. il suo schermo ha una grandezza pari a 5.2″, FHD e LCD. Il suo prezzo si aggira intorno ai 250 euro. Possiede 12mp per la fotocamera posteriore ed 8mp per quella anteriore. La batteria è di 3000 mAh e ha una memoria interna di 16gb e di 3gb di RAM.

-Huawei P10 Lite: è sul mercato italiano dal marzo del 2017 con un costo che si aggira intorno ai 350 euro. Ha uno schermo FHD e LCD, con una grandezza pari a 5.2″. Per quanto riguarda la fotocamera, quella esterna ha 12mp e quella interna di 8mp. La batteria è di 3000mAh e una memoria di 4 gb di RAM.7

-Huawei P20 Lite: è in commercio dalla primavera del 2018 con un costo intorno ai 250 euro. Ha uno schermo FHD e LCD di grandezza pari a 5.8″. Ha una fotocamera posteriore di 16+2mp ed una interna di 16mp. La batteria è di 3000mAh e ha una memoria di 4gb di RAM e di 64gb Flash.

-Huawei Mate 10 Lite: è sul mercato dalla fine del 2017, con un prezzo che si aggira ai 350 euro. Lo schermo è FHD e LCD di grandezza pari a 5.9″. Per la fotocamera, invece, ne ha una posteriore di 16mp+2mp e una interna di 13+2mp. La batteria è di 3340mAh e dispone di una memoria di 4gb di RAM e 64 di ROM.
-Huawei Mate 20 Lite: è venduto dal 2018 e costa intorno ai 400 euro. Ha uno schermo di 6.3″, FHD e LCD. Invece, la fotocamera esterna è di 20+2mp e una interna di 24+2mp. La batteria è di 3750 mAh e una memoria di 4 RAM e 64 di ROM.

-Huawei Nova Lite+: è uscito nel 2017 e ha un orezzo di listino che si aggira intorno ai 150 euro. Per quanto riguarda lo schermo, è HD ed ha una grandezza di 5.5″. Possiede una fotocamera posteriore con 12mp e una anteriore di 8mp. La batteria è di 4000mAh e una memoria di 2gb di RAM e di 16gb di ROM.
Tutti dispongono, chiaramente, di connessione Wi-Fi.

PREZZI GAMMA “LITE”
Per quanto riguarda la fascia di prezzo, è molto ristretta rispetto agli altri cellulari prodotti dal marchio. Oscillano tra una fascia che va dai 150/200 euro ai 400 euro. Chiaramente, però, non differiscono in termini di design, stile, utilizzo e prestazioni.

La gamma “Huawei Lite” è estremamente indicata per chi vuole uno smartphone che possieda buone caratteristiche e prestazioni, che sia molto resistente e che sia molto reattivo ed intelligente, senza spendere una fortuna.

Oggi giorno siamo completamente accerchiati dalle nuove tecnologie. Un settore molto grande che fa parte di queste, riguarda proprio il mondo della telefonia che si è evoluta, ormai, nel campo degli smartphone. Di questo genere ne esistono migliaia e migliaia, ognuno con una caratteristica diversa dell’altra. Un’importante azienda produttrice di questi cellulari è proprio “Huawei”, nata soltanto qualche anno fa ma che, ormai, è ben diffusa in tutto il mondo. L’azienda, però, propone ad ogni uscita un cellulare che appartiene ad una gamma. Di queste ultime ce ne sono di diverse e differiscono poco tra loro in termini di prezzi e qualità. Una molto importante è quella “Lite” che da vita a smartphone poco costosi ma allo stesso tempo efficienti, veloci e pronti a qualsiasi utilizzo.

CARATTERISTICHE GENERALI SMARTPHONE HUAWEI, GAMMA “LITE”
Questi tipi di cellulari, avendo conosciuto l’evoluzione nell’ambito della tecnologia, si sono adattati e hanno cercato di lanciarne di nuove. Alla luce di ciò, appunto, il marchio Huawei, ha messo sul mercato un certo genere di gamma chiamato “Lite”, come detto poc’anzi. Questa serie, più nel dettaglio, dispone di smartphone all’avanguardia, solidi e resistenti, con un aspetto innovativo e moderno e dotati di buone caratteristiche tecniche, molto simili ai modelli standard.

Tutti i modelli sono dotati di ottimi schermi con risoluzione FHD e HD con touchscreen con dimensioni che variano da 5.2″ ai ben 6.3″. La risoluzione della fotocamera, invece, è molto buona anche se non dotati da un eccessivo numero di mg (vanno dagli 8mp per quella interna ai 24mp e dai 12mp ai 20mp per quella posteriore). Possiedono una batteria che va dai 3000 mAh ai 4000mAh. invece, la memoria va dai 4gb di Ram ai 64gb di ROM. Molto importante da sapere che tutti i modelli “Lite”, ma anche gli altri prodotti dall’azienda, hanno adoperato come sistema operativo il tanto diffuso Android che, man mano, viene perfezionato al meglio.

I più noti e venduti sul mercato sono:
-Huawei P8 Lite: è uscito sul mercato nel 2017. il suo schermo ha una grandezza pari a 5.2″, FHD e LCD. Il suo prezzo si aggira intorno ai 250 euro. Possiede 12mp per la fotocamera posteriore ed 8mp per quella anteriore. La batteria è di 3000 mAh e ha una memoria interna di 16gb e di 3gb di RAM.

-Huawei P10 Lite: è sul mercato italiano dal marzo del 2017 con un costo che si aggira intorno ai 350 euro. Ha uno schermo FHD e LCD, con una grandezza pari a 5.2″. Per quanto riguarda la fotocamera, quella esterna ha 12mp e quella interna di 8mp. La batteria è di 3000mAh e una memoria di 4 gb di RAM.7

-Huawei P20 Lite: è in commercio dalla primavera del 2018 con un costo intorno ai 250 euro. Ha uno schermo FHD e LCD di grandezza pari a 5.8″. Ha una fotocamera posteriore di 16+2mp ed una interna di 16mp. La batteria è di 3000mAh e ha una memoria di 4gb di RAM e di 64gb Flash.

-Huawei Mate 10 Lite: è sul mercato dalla fine del 2017, con un prezzo che si aggira ai 350 euro. Lo schermo è FHD e LCD di grandezza pari a 5.9″. Per la fotocamera, invece, ne ha una posteriore di 16mp+2mp e una interna di 13+2mp. La batteria è di 3340mAh e dispone di una memoria di 4gb di RAM e 64 di ROM.
-Huawei Mate 20 Lite: è venduto dal 2018 e costa intorno ai 400 euro. Ha uno schermo di 6.3″, FHD e LCD. Invece, la fotocamera esterna è di 20+2mp e una interna di 24+2mp. La batteria è di 3750 mAh e una memoria di 4 RAM e 64 di ROM.

-Huawei Nova Lite+: è uscito nel 2017 e ha un orezzo di listino che si aggira intorno ai 150 euro. Per quanto riguarda lo schermo, è HD ed ha una grandezza di 5.5″. Possiede una fotocamera posteriore con 12mp e una anteriore di 8mp. La batteria è di 4000mAh e una memoria di 2gb di RAM e di 16gb di ROM.
Tutti dispongono, chiaramente, di connessione Wi-Fi.

PREZZI GAMMA “LITE”
Per quanto riguarda la fascia di prezzo, è molto ristretta rispetto agli altri cellulari prodotti dal marchio. Oscillano tra una fascia che va dai 150/200 euro ai 400 euro. Chiaramente, però, non differiscono in termini di design, stile, utilizzo e prestazioni.

La gamma “Huawei Lite” è estremamente indicata per chi vuole uno smartphone che possieda buone caratteristiche e prestazioni, che sia molto resistente e che sia molto reattivo ed intelligente, senza spendere una fortuna.

Approfondisci

Penne alla zingara

La pasta alla zingara è un primo piatto sfizioso , facile ed economico da preparare. Dopo aver cotto i peperoni sulla griglia e soffritto tutti gli altri ingredienti, si unisce il tutto e si condisce la pasta. Consiglio di provare questo piatto, perché quando l’ho preparato per i miei amici è stato gradito sia dai grandi che dai piccoli.

Ingredienti:

400 gr. di pasta

100 gr. di pancetta affumicata

1 spicchio di aglio

prezzemolo tritato q.b.

1 peperone rosso

olio eo q.b.

sale q.b.

1 scalogno

panna da cucina q.b.

1 cipolla

200 grammi di pomodori pachino

pepe q.b.

1 peperone giallo

100 gr. di funghi champignon

Procedimento:

Lavare i peperoni, asciugarli e arrostirli su piastra, girandoli ogni tanto. Quando saranno cotti, metterli in una busta di plastica e lasciare raffreddare, quindi spellarli e pulirli. Tagliare i peperoni a pezzi piccoli e farli insaporire con sale, olio  e pepe. In una pentola soffriggere la cipolla tagliata a fettine e aggiungere la pancetta, facendo insaporire in tutto per qualche minuto. Aggiungere i pomodorini , tagliati  a spicchi e lasciare cuocere per 20 minuti. Se durante la cottura fosse necessario, aggiungere un poco di acqua calda. Mentre i pomodori si cucinano, lavare e pulire i fughi champignon. Tagliarli a lamelle sottili e soffriggerli in una padella antiaderente, con olio ,lo spicchio di aglio e gli scalogni tagliati sottilmente. Cuocere per qualche minuto e poi eliminare l’aglio. Spegnere e mettere da parte. A questo punto unire tutto il condimento in una pentola. Aggiungere la panna, amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno e aggiustare di sale e pepe. Cuocere le penne la dente, scolarle ed unire al condimento. Accendere il fuoco, mescolare il tutto e fare insaporire per qualche minuto. Servire a tavola e spolverare con parmigiano grattugiato e prezzemolo tritato. E per digerire essendo un bel piatto abbastanza carico, un bel limoncello artigianale di Sorrento.

Approfondisci

Come ottenere la specializzazione forense?

Dopo aver conseguito la Laurea a Ciclo Unico in Giurisprudenza e dopo aver svolto il suo tirocinio forense, l’avvocato può iniziare a praticare la propria professione. 

Ma per essere considerato “specialista” di un settore, il legale deve rientrare in alcuni parametri ben precisi e delineati dalla nuova riforma nell’Ordine degli avvocati.

Egli potrà presentare la richiesta per ottenere la specializzazione solo in due settori, anche se non è definitiva: infatti, l’avvocato può ritirare le richieste precedenti e presentarne delle nuove.

I criteri per poterla ottenere:

Innanzitutto, l’aspirante “specialista” deve aver conseguito almeno 8 anni  di esperienza ed in più, negli ultimi cinque anni deve aver ottenuto almeno una quindicina di incarichi riguardanti quel settore.

Un avvocato divorzista brescia o un avvocato penalista di Bari per essere definiti tali, devono rispondere a questi parametri indipendentemente dalla regione o città in cui operano. Dopo aver consegnato la richiesta e accertato l’esperienza, il candidato viene sottoposto ad un colloquio con il CNF che ne esamina le conoscenze del settore. 

Se l’avvocato non ha la giusta esperienza, può fare ricorso a dei corsi di specializzazione in ambito universitario che prevedono un minimo di 200 ore, una durata biennale e che prevedono l’obbligo di presenza alle lezioni frontali dell’80%.

Come avviene il colloquio

La commissione per l’esame orale è composta da: Tre Cassazionisti e due professori universitari con delle grandi competenze in materia di specializzazione nel settore scelto.

Essi sono nominati sia dal Consiglio Nazionale Forense che dal Ministero della Giustizia, in cui vi è presente un elenco da cui poter scegliere il nome del Commissario.

Durante questo colloquio, viene comprovata l’esperienza, la conoscenza e la consapevolezza del candidato e l’adeguatezza alla professione in cui si sta andando a cimentare ed il potere della Commissione è quello di accogliere o rigettare la domanda dell’avvocato.

Esistono varie specializzazioni nel campo forense e riguardano: il diritto civile, diritto penale ed amministrativo. 

Approfondisci

Le 3 regole per un sito web di successo!

Chi di voi ha sempre desiderato stare comodamente seduti a casa e guardare il proprio portafogli che si gonfia ogni singolo giorno? Crediamo sia un idea un po di tutti voi ! Ebbene si oggi tutto questo potrebbe essere possibile semplicemente con la realizzazione di un sito web.

Un sito web per poter funzionare ha bisogno di tre cose fondamentali:

  • Essere user friendly: Ovvero adatto alla lettura dei più svariati dispositivi oggi in circolazione come smartphone, e tablet. Spesso capita che questa regola sia tralasciata, ma purtroppo oggi circa il 67% delle persone effettuano delle ricerche proprio da questi dispositivi, e sarebbe un vero peccato perdere nuovi clienti per una negligenza simile.
  • Essere di facile navigazione: Pensiamo ad esempio di avere un sito web bellissimo graficamente, con varie transazioni grafiche. Sarebbe bellissimo! Ma abbiamo mai pensato che magari qualche cliente “magari più inesperto” potrebbe perdersi ed abbandonare il nostro sito? Ecco un altro motivo per perdere un cliente pagante.
  • Essere posizionato strategicamente sul web: Un buon posizionamento vuol dire avere clienti che pagano! Intercettare poi i bisogni degli utenti farà la differenza, sia in termini di conversioni, che in termini di ROI (RETURN OF INVESTMENT) per chiunque realizzerà per noi il nostro sito web.

Moltissime web agency italiane, si limitano a tralasciare questi aspetti fondamentali per la crescita economica del nostro nuovo cliente, facendo spendere risorse inutili senza ottenere i risultati sperati.

Il nostro consiglio è quello di affidarvi a professionisti del settore che vi permettano con giusti investimenti di ottenere i risultati desiderati.

Approfondisci