shopping online

Shopping online: l’abbigliamento casual uomo in prima linea

Fino a qualche anno fa a fruire in modo davvero intenso degli e-commerce disponibili sul web erano soprattutto le donne, che hanno scoperto subito che online era possibile risparmiare anche sui marchi in assoluto più famosi e costosi, che hanno scoperto subito la vasta gamma di vestiti e di accessori a cui potevano avere accesso in pochi semplici click. Con il passare del tempo però la percentuale di donne che fa acquisti online è rimasta più o meno stabile mentre la percentuale di uomini che hanno deciso di acquistare sugli e-commerce è cresciuta davvero esponenzialmente. La crescita è motivata dal sempre maggiore interesse che anche gli uomini hanno dimostrato di avere nei confronti della moda, una moda che finalmente permette loro di esprimere la loro personalità. E questo maggiore interesse è connesso in modo diretto alla necessità di risparmiare, un risparmio che solo online è possibile davvero ottenere.

La percentuale di crescita degli acquisti online maschili ha destato gli interessi di tutti coloro che lavorano nel settore, consapevoli che si tratta di un’inversione di rotta davvero molto importante che potrebbe portare nuovi ingressi nelle casse aziendali, un’inversione di rotta che a quanto pare dovrebbe portare prospettive ancora più interessanti per il futuro, con una crescita quindi nei prossimi anni ancora più elevata. Queste considerazioni sono il frutto di un indagine di Euromonitor che afferma che la percentuale di uomini che fanno acquisti online ha superato quella delle donne dal 2016 ad oggi e che ipotizza un trend in crescita almeno fino al 2021.

E se inizialmente gli uomini erano soliti acquistare online soprattutto camicie, abiti per il lavoro o per le cerimonie, oggi a trainare i loro acquisti è lo streetwear, l’abbigliamento casual uomo che trae ispirazione dal mondo dell’hip hop e dalle metropoli, compresi ovviamente anche sneakers, cappellini e zaini per il tempo libero. Questo cambiamento di gusti è dettato dalle passerelle della moda, che vogliono un uomo che sia molto più libero di esprimere se stesso, di muoversi nel mondo con naturalezza, di sentirsi sciolto e a proprio agio in ogni possibile occasione. E gli uomini di oggi si rivedono davvero molto in queste caratteristiche, talmente tanto che le hanno subito accolte a braccia aperte, e che hanno deciso di cambiare il loro stile di abbigliamento, a favore di una vita più semplice, meno stressante, meno rigida.

Anche sul posto di lavoro lo streetwear fa la sua comparsa ormai. Gli uomini quindi acquistano sneakers da indossare direttamente sotto ai loro completi eleganti, camicie stravaganti per esprimere la loro personalità anche in occasioni informali, piccoli dettagli che smorzano l’eleganza come cinture particolari spesso anche in edizione limitata, farfallini di grande tendenza e cappellini. Dall’ufficio al tempo libero, l’abbigliamento casual da uomo ha ormai preso il sopravvento e acquistando online è possibile scegliere per gli uomini di oggi i marchi più interessanti del settore e di maggiore tendenza senza per questo spendere un’esagerazione.

Rispetto al passato, sembra anche che gli uomini acquistino molti più capi di abbigliamento, in alcuni casi anche molto più numerosi rispetto alle loro compagne, mogli e fidanzate. Dopotutto il tour della casa di Chiara Ferragni e Fedez che è stato possibile seguire su Twitter e di cui tutti per giorni non hanno fatto altro che parlare, non ha dimostrato proprio questo? Che gli uomini di oggi amanti dello streetwear hanno un guardaroba semplicemente da urlo!

Approfondisci

lampade per uccelli

Lampade per uccelli: a cosa servono?

Gli amanti degli uccelli amano circondarsi di volatili di ogni possibile specie, capaci di arricchire le loro abitazioni con il loro piumaggio colorato e con i loro canti, capaci di rendere ogni casa più accogliente, bella e carica di emozioni. Molte persono credono che non sia possibile instaurare un rapporto con gli uccelli, che non ci possa esser quindi alcuno scambio di sentimenti. Possiamo invece assicurarvi che non è affatto così, che quegli uccelli diventano in poco tempo degli amici davvero molto preziosi. Ovviamente gli uccelli hanno molte esigenze che meritano di essere soddisfatte al meglio, così che sia possibile farli vivere in un ambiente piacevole, adatto al loro sviluppo, così che sia possibile garantire loro il massimo benessere possibile. Oltre a garantire acqua fresca ai vostri uccelli e ad acquistare per loro il mangime più adatto, dovete anche prestare una grande attenzione all’illuminazione, acquistando delle apposite lampade per uccelli UV.

Forse non tutti lo sanno, ma gli uccelli traggono un immenso benefici dai raggi UVA e dei raggi UVB, a cui devono quindi assolutamente essere esposti, cosa però che difficilmente accade tenendoli nelle nostre abitazioni. I raggi UVA sono necessari agli uccelli per poter avere una corretta visione dell’ambiente circostante: senza questi raggi infatti sono privati di un colore che rende falsata la loro percezione. Non solo, i raggi UVA consentono anche la stimolazione dell’appetito e della riproduzione. Per quanto riguarda invece i raggi UVB, ne hanno bisogno per poter sintetizzare la vitamina D3, essenziale per il corretto sviluppo delle ossa, ma essenziale anche per la produzione delle uova. Ovviamente non tutte le lampade per uccelli oggi disponibili in commercio sono uguali. Ne esistono molte diverse versioni, così che sia possibile acquistare quella più adatta per la propria specifica specie di volatili. Inoltre sono disponibili lampade di varie dimensioni, da appendere all’interno della gabbietta oppure da terra, molte diverse versioni insomma tra cui scegliere.

Proprio per questo motivo è molto importante fare affidamento su dei professionisti del settore, che sappiano consigliarvi al meglio. Viene quindi naturale credere che sia meglio recarsi in un negozio fisico e invece non è affatto così. Nei negozi fisici per animali della vostra città è infatti possibile che i prezzi delle lampade siano davvero molto salati e che inoltre non vi siano una vasta gamma di modelli tra cui scegliere. Online invece sono sempre disponibili molti modelli a prezzi concorrenziali, lampade insomma economiche nonostante siano delle migliori marche del settore. Ma come riuscire online ad ottenere una consulenza per la scelta delle lampade? Niente paura, oggi i migliori e-commerce dedicati agli animali offrono un servizio di questa tipologia telefonicamente, via mail o in chat, con personale preparato, professionale e pronto a rispondere ad ogni vostra specifica esigenza senza alcun tipo di difficoltà. Vi consigliamo caldamente di controllare che l’e-commerce su cui avete deciso di fare affidamento vi offra anche un’assistenza post vendita, così che abbiate sempre un referente a cui rivolgervi in caso di problemi, malfunzionamenti o semplici dubbi da fugare.

Il bello poi è che potete fare acquisti per i vostri volatili in ogni momento della giornata, da computer, smartphone oppure tablet, senza lasciare i vostri amici animali da soli, ma godendo anzi al massimo della loro preziosa compagnia.

Approfondisci

Pompa elettrica a membrana

Le pompe elettriche a membrana: altamente performanti e affidabili

I sistemi di verniciatura oggi disponibili in commercio sono davvero molto variegati, così che sia possibile per ogni realtà industriale scegliere la tipologia di macchinario più adatto per le proprie specifiche esigenze. Tra i sistemi in assoluto più diffusi dobbiamo ricordare le pompe elettriche a membrana, amate perché di semplice costituzione, perché molto affidabili, perché performanti. Andiamo insieme alla scoperta allora delle loro più importanti caratteristiche.

La membrana di cui queste pompe elettriche sono in possesso genera pressione ed è proprio grazie a questa pressione che è possibile spruzzare la vernice. Non esiste però per queste tipologie di pompe un sistema per la regolazione della pressione. Si tratta di pompe infatti che funzionano in modo continuo. Questo significa che le pompe a membrana sono la scelta ideale solo ed esclusivamente per coloro che non hanno bisogno di diversificare il loro lavoro, che operano sempre sulle stesse tipologie di superficie quindi e che hanno bisogno di ottenere un flusso costante per lunghi periodi di tempo. Ovviamente sono presenti due valvole che consentono di tenere sotto controllo la pressione, che offrono quindi sicurezza al macchinario e allo stesso tempo anche la possibilità di avere sempre uno spruzzo fluido e omogeneo. Una volta è ovviamente posizionata in ingresso e una invece in uscita.

Come è facile capire dalle poche considerazioni che abbiamo appena fatto, si tratta di un macchinario semplice, ma allo stesso tempo molto performante, adatto per superfici molto ampie e per ingenti quantità di vernice, ma anche di un macchinario che va naturalmente incontro ad un’usura davvero intensa. Il funzionamento in continuo infatti rende la pompa più adatta ad incorrere in malfunzionamenti e danni, ma ci sentiamo in dovere di ricordare che il suo semplice funzionamento e i pezzi di ricambio davvero molto facili da reperire rendono il problema dell’usura minimo. Potrete infatti provvedere senza difficoltà e senza neanche spendere un’esagerazione a sottoporre la vostra macchina a manutenzione e mantenerla performante a lungo nel tempo.

Non sarebbe meglio optare per un macchinario più innovativo come le pompe a pistone che consentono di impostare la pressione desiderata e restano in funzione solo fino a quando quella pressione non è stata raggiunta? Pompe di questa tipologia infatti vanno incontro ad un’usura meno intensa. Vero, non possiamo certo affermare il contrario. Ma ricordate che in caso di problemi, danni o malfunzionamenti, che nonostante un’usura meno intensa possono comunque avere luogo, potrebbe essere molto difficile riparare il vostro macchinario, oltre che, dettaglio assolutamente di non poco conto, davvero molto costoso.

Ovviamente non possiamo che consigliarvi di scegliere una realtà specializzata nella commercializzazione delle pompe per verniciatura che vi offra anche un servizio di consulenza, così che per voi sia semplice capire se i modelli elettrici a membrana sono davvero la scelta ideale per le vostre esigenze o se è meglio focalizzare la vostra attenzione su altre tipologie di macchinari. Inoltre è importante scegliere una realtà che non vi lascia soli neanche dopo l’acquisto. Come abbiamo appena affermato infatti le pompe elettriche a membrana hanno bisogno di essere sottoposte in modo periodico a controlli e manutenzione e, nel caso in cui vi sia qualche danno da riparare, è necessario avere a disposizione i pezzi di ricambio di maggiore qualità. Solo quindi una realtà che offra anche tutto questo può essere considerata ideale per le esigenze di ogni industria odierna, che non voglia mai restare senza i suoi preziosi macchinari e che desideri ottenere un flusso di lavoro sempre costante.

Approfondisci

lavori del futuro

I lavori del futuro: gestori delle reti LAN

C’è chi afferma che il mondo del lavoro in Italia stia vivendo un vero e proprio stallo, dettato ovviamente in parte dalla crisi economica che sta lasciando dietro di sé una lunga scia di conseguenze negative. In realtà questa considerazione è valida solo ed esclusivamente per alcuni settori lavorativi. Ce ne sono altri che non stanno affatto vivendo uno stallo e che anzi, grazie allo sviluppo di tecnologie sempre più all’avanguardia, si stanno letteralmente rinnovando, offrendo quindi nuove opportunità lavorative.

Stiamo parlando del settore IT, dove le tecnologie vengono aggiornate in modo continuo e dove ne vengono create sempre di nuove, così che sia possibile rispondere in modo impeccabile alle esigenze della nostra epoca contemporanea. Tra le aree dell’IT che stanno vivendo una vera e propria rivoluzione, dobbiamo sicuramente ricordare le reti LAN. Ed è proprio in quest’area ben precisa quindi che coloro che sono alla ricerca di un lavoro dovrebbero guardare, sempre che ovviamente si tratti di persone che amano la tecnologia, l’informatica, l’innovazione. Sono sempre più richiesti infatti dalle aziende figure professionali che siano in grado di progettare, installare e gestire le reti LAN.

Le reti LAN o Local Area Network sono reti con estensione limitata, solitamente di poche centinaia di metri. Consentono agli uffici e alle aziende di mettere in connessione tra loro i computer fissi, i laptop, i device mobile, le stampanti, gli hard disk. Questo significa che tutti coloro che lavorano all’interno dell’azienda hanno la possibilità di salvare i dati sullo stesso hard disk, di stampare file utilizzando la stessa stampante messa in rete, di accedere alle informazioni necessarie per il lavoro sia dal computer dell’ufficio che da casa e simili, così da rendere insomma il business molto più semplice da gestire e più fluido. Ovviamente esistono varie tipologie di reti LAN, alcune orizzontali, altre con un fulcro centrale come ad esempio uno switch che consenta di rendere ancora più fluide le comunicazioni ed eliminare alla radice il rischio di possibili intercettazioni.

Come è facile capire, riuscire a scegliere la tipologia di rete LAN più adatta per le proprie esigenze lavorative è complesso e di sicuro non si tratta di un lavoro che possa poi essere effettuato in modo autonomo. Per questo le aziende hanno bisogno di figure professionali preparate, debitamente formate e anche aggiornate alle ultime tecnologie. È possibile diventare figure professionali di questo tipo solo ed esclusivamente studiando, seguendo quindi un apposito corso CCNA che non offra solo la possibilità di accedere a tutte queste competenze, ma anche l’opportunità di prepararsi al meglio per il conseguimento della certificazione. Solo con una certificazione in mano infatti un candidato ha davvero la possibilità di ambire ad un posto di lavoro come gestore delle reti LAN, in Italia ma ovviamente anche all’estero, una certificazione che può insomma a pieno titolo essere considerata come una porta sul mondo del lavoro del futuro.

Un buon corso CCNA non dovrebbe ovviamente offrire solo la possibilità di scoprire come progettare, installare e gestire una rete LAN, ma dovrebbe offrire adeguate competenze anche per quanto concerne le tecnologie WAN, oggi sempre più richieste. Le tecnologie WAN consentono di collegare tra loro reti LAN diverse e geograficamente molto distanti, ideali quindi nel caso in cui un’azienda abbia più sedi o più filiali sparse nel mondo oppure nel caso in cui si desideri offrire ad alcuni lavoratori la possibilità di lavorare da remoto.

Approfondisci

hobby per studenti universitari

Hobby per studenti universitari: eccone 4!

Avete iniziato da poco il vostro percorso universitario presso delle sedi italiane o in alcune università Romania e vi piacerebbe coltivare qualche hobby che vi permetta al contempo di studiare? Partiamo dal presupposto che l’università non è solo ed esclusivamente studio: è un luogo che permette di costruire rapporti con i propri coetanei, di partecipare a concorsi ed iniziative e soprattutto di mettersi alla prova.
Pertanto, se cercate degli hobby da studenti universitari che non vi portino a togliere del tempo allo studio, ecco alcune idee per divertirvi e soprattutto mettervi in gioco.

1. Giornalino universitario

Amate scrivere? Vi piacerebbe comunque cimentarvi? Allora un ottimo modo per farlo è partecipare al giornale universitario. Informatevi presso il vostro Ateneo, in modo da capire se è presente un’iniziativa di questo tipo e provate a scrivere di quello che più vi piace. Sia che frequentiate una facoltà scientifica che umanistica, partecipare al giornale vi permetterà di ampliare le vostre vedute, conoscere di più del mondo e soprattutto fare nuove esperienze.

2. Praticate qualche sport

In diverse sedi universitarie sono presenti i CUS, i Centri Sportivi Universitari, utili per fare sport o cimentarsi con qualche nuova attività. Basta solo scegliere quella che più preferite, dal calcio alla pallavolo, passando anche per la boxe. Così facendo, riuscirete innanzitutto a scaricare la tensione accumulata con le varie prove d’esame, sarà possibile rimanere in forma e, perché no, anche fare nuove conoscenze al di fuori della propria facoltà.

3. Radio universitaria

A chi non piacerebbe diventare uno speaker radiofonico? Sono molteplici le università che posseggono radio web, con lo scopo di intrattenere e divertire gli studenti. Lavorare in radio non è solo divertente ma altamente formativo: permette, infatti, di migliorare la propria proprietà di linguaggio, le proprie doti comunicative e soprattutto di eliminare l’insicurezza. D’altronde, è molto più semplice parlare sapendo di essere ascoltati ma senza essere visti da nessuno, vero?

4. Un corso di lingua

Studiate Medicina ma vi piacerebbe comunque imparare una lingua? Ebbene, in università potete farlo. Difatti, in diversi atenei spesso vengono aperti dei corsi di lingua, soprattutto per chi vorrebbe imparare qualcosa di diverso ma non ha il denaro per farlo. Che sia l’inglese, il francese o l’arabo, attraverso uno studio approfondito delle lingue potrete conoscere culture diverse dalle vostre e soprattutto ampliare e migliorare la vostra visione del mondo.

Approfondisci

sicurezza informatica

Sicurezza informatica, la carica dei professionisti

Nell’ambito della sicurezza informatica è entrato in vigore un regolamento innovativo sul trattamento dei dati personali e la loro protezione. Il regolamento vale per tutta l’Unione Europea, compresa ovviamente l’Italia e impone nuove sanzioni per le imprese che vadano a violare le regole introdotte. Si tratta di norme che puntualizzano ulteriormente il grande dibattito sulla sicurezza informatica, cercando di fare chiarezza sia per chi lavora nel settore del web, sia per i normali utenti che ogni giorno sono potenzialmente esposti a rischi e minacce di ogni tipo. Dunque, il regolamento vieta l’iscrizione automatica di un utente a un sito o a un servizio, a meno della sua esplicita volontà espressa e impone anche la possibilità per l’utente di far valere la protezione dei suoi dati nel caso in cui si renda conto che sue informazioni personali vengano immesse in sistemi a cui non ha acconsentito. Questo significa che aumenterà vertiginosamente il numero di chi si occupa di questo comparto, accompagnando lo sviluppo software a Roma e in tutto il Paese, affidato a imprese specializzate nel settore come Area Software, a nuove competenze di cybersecurity.

Sicurezza informatica, il fabbisogno in cifre

Secondo le ricerche più attuali, nel prossimo futuro si avrà bisogno di oltre 45mila addetti al settore della sicurezza informatica, professionisti con competenze specifiche proprio nella tutela dei dati personali e della protezione da attacchi criminali sul web. Il nuovo professionista si chiama “Data protection officer” ed è individuato dallo stesso regolamento europeo che lo definisce come un tecnico di questa materia, dei regolamenti vigenti e della gestione dei dati e delle informazioni personali. Se pensiamo che fino a oggi chi si occupa in modo “certificato” di questa materia in Italia raggiunge quota duemila, capiamo quanto fabbisogno c’è in questo settore occupazionale.

Chi è il nuovo professionista della sicurezza informatica

Non si tratta quindi di un garante dei dati, ma di un vero e proprio tecnico con competenze informatiche, amministrative e perfino legislative che andrà ad aiutare le piccole e medie imprese, i cittadini e anche la stessa pubblica amministrazione nell’attuazione del nuovo regolamento europeo. Questa figura va intesa quindi come una vera e propria opportunità per le aziende, gli enti e le istituzioni che formeranno nuovi professionisti ad hoc. Naturalmente la nuova figura andrebbe accompagnata anche da una consapevolezza e una sensibilità nuove nel settore della protezione della privacy che non può e non deve solo essere fatto di Gdpr e consensi informati, ma che deve partire proprio dagli utenti che devono essere pienamente consapevoli dei loro diritti e delle loro libertà.

Approfondisci