antischiuma siliconici

Come funzionano gli antischiuma siliconici

Gli antischiuma siliconici sono particolari prodotti a base di silicone che impediscono la formazione della schiuma che si forma in numerosi processi industriali. La formazione della schiuma può alterare la qualità dei materiali lavorati, i tempi ed i costi di produzione ed è proprio per tale motivo che in alcuni processi risulta necessario l’utilizzo di antischiuma a base di silicone. I processi industriali in cui è necessario utilizzare gli antischiuma siliconici sono, in particolare, quelli che prevedono il trattamento delle acque, dei detergenti industriali e per la casa, la loro distillazione, l’evaporazione e la fermentazione, la produzione della carta, dei fertilizzanti e degli adesivi di rivestimento o di incollaggio: tutti processi, questi, che favoriscono la produzione di bolle d’aria sotto forma di schiuma.

Come funzionano?

Gli antischiuma siliconici provocano il collasso della schiuma esistente. La schiuma non è facile da eliminare perché è stabilizzata dall’elasticità superficiale e dalla viscosità superficiale del film esterno.

Gli antischiuma agiscono a monte della formazione della schiuma, sfruttando un meccanismo di origine chimico-fisica che

debella l’aria dall’agglomerato

e previene la formazione della schiuma. Le bolle d’aria vengono avvicinate e espulse tutte insieme in una fase successiva.

Ciò perché i siliconi hanno, a differenza della schiuma, una bassa tensione superficiale e proprietà interfacciali che favoriscono lo scorrimento del silicone sul film esterno della schiuma e l’infiltrazione all’interno delle aperture tra i tensioattivi che stabilizzano la schiuma fra lo stato gassoso e liquido. L’inserimento nelle cavità del film esterno della schiuma provoca un assottigliamento della parete di schiuma ed il successivo collasso.

Come avviene il controllo della schiuma?

Gli antischiuma siliconici, oltre a debellare la schiuma esistente, hanno la capacità di controllarla e prevenirla durante i processi industriali. La loro azione cambia in relazione al tipo di contesto in cui essi si trovano. In particolare, possono essere usati in sistemi acquosi oppure in sistemi non acquosi.
Nei sistemi non acquosi, gli antischiuma siliconici agiscono in modo semplice, invadendo gli spazi fra i tensioattivi stabilizzanti della schiuma. Uno dei fluidi siliconici utilizzabili per questo processo è il polidimetisilossano.

Nel caso di sistemi acquosi, gli antischiuma siliconici necessitano di un additivo solido che renda il composto idrofobo, disperdendosi finemente nel fluido siliconico. I solidi idrofobi consentono di abbattere il film che si forma fra l’antischiuma e la schiuma a causa della presenza dell’acqua all’interno del sistema in cui si forma la schiuma. I composti antischiuma sono molto simili a delle emulsioni che consentono una più facile dispersione del solido idrofobo all’interno del sistema a base acquosa.

Quali sono i benefici degli antischiuma siliconici rispetto a quelli organici?

Un antischiuma siliconico ha alcuni benefici rispetto ad un antischiuma organico. Di seguito sono elencate alcune proprietà tipiche di un antischiuma a base di silicone:

    • ha una tensione superficiale inferiore: contrasta maggiormente la formazione della schiuma;
    • reagisce meno con le molecole presenti nei processi industriali;
    • è insolubile in gran parte dei sistemi (acquoso e non acquoso);
    • la quantità di antischiuma siliconico da utilizzare per uno stesso lavoro è molto più bassa rispetto a quella di un antischiuma organico.

Approfondisci