mascherine per bambini

Come aiutare i bambini a proteggersi dal Coronavirus: alcune utili dritte

Inizialmente eravamo certi che i bambini, nonostante potessero contrarre il Coronavirus, non potessero incorrere in conseguenze negative gravi. Questa consapevolezza è venuta meno con lo scorrere dei mesi. Nonostante si tratti di una percentuale di bambini positivi piuttosto bassa, in molti sono stati costretti a trascorrere un bel po’ di tempo in ospedale, soprattutto a causa dell’aumento delle varianti del Covid-19. Non solo, i bambini positivi sono un veicolo di diffusione del virus importante, che deve essere contrastato quanto più possibile. Ma come aiutare i bambini a proteggersi dal Coronavirus al meglio e a proteggere le altre persone a loro vicine? Ecco alcune utili dritte. 

Le mascherine? Assolutamente sì!

I bambini devono essere incentivati quanto più possibile ad indossare le mascherina in ogni possibile occasione, salvo che non siano in un luogo isolato, salvo che non siano insieme ai loro genitori o parenti conviventi. Dovrebbero quindi indossare la mascherina anche mentre giocano con i loro amici, anche all’aria aperta, quando incontrano un nonno o una persona fragile che vive in un’altra casa e in ogni altra situazione in cui il contagio potrebbe avere luogo. Le mascherine per bambini  sono oggi disponibili in così tante versioni, anche coloratissime e in possesso di deliziosi disegni, che per i bimbi risulta piacevole alla fine indossarle. Se poi hanno il buon esempio dei genitori, vedrete che per loro indossare la mascherina si trasformerà in una vera e propria abitudine. I bimbi sopra i 6 anni di età sono abituati inoltre ad indossare la mascherina a scuola, quindi per loro questo accessorio non comporta alcun tipo di problema. 

In realtà le mascherine sono consigliate anche ai bambini che a scuola non sono obbligati ad indossarle, i bimbi quindi che frequentano la materna e gli asili nido, per limitare il contagio. Un recente studio condotto dal Dipartimento materno-infantile dell’Università La Sapienza di Roma Polo Pontino ha persino dimostrato che il loro utilizzo, anche nei bimbi al di sotto dei 24 mesi, non comporta conseguenze negative per la salute né può far incorrere i bambini in insufficienze respiratorie di alcun genere. 

Non solo mascherine, cosa insegnare ai bambini

È bene provvedere a mettere nello zainetto dei bambini o nella tasca della loro giacca una boccetta di gel igienizzante per le mani. Anche questo, insieme alla mascherina, è un valido strumento per contrastare la diffusione del virus. Non tutti lo sanno, ma sono oggi disponibili in commercio delle boccette ricaricabili in silicone, coloratissime, con animaletti e personaggi molto amati dai bambini, che sono davvero piacevoli da avere con sé e persino da collezionare. I bambini possono persino legarle alla cintura, oppure indossarle al polso alla stregua di un vero e proprio braccialetto. Ovviamente è però necessario insegnare ai bambini l’importanza dell’utilizzo della gel ed incentivarli a questo utilizzo più e più volte al giorno, specialmente quando si trovano fuori casa e in tutte quelle occasioni in cui entrano in contatto con altri bambini o persone che non fanno parte del loro nucleo familiare. 

Dove acquistare mascherine e gel per i bambini?

Ormai questi sono prodotti di semplice reperibilità, ma noi consigliamo sempre di effettuare l’acquisto di gel e mascherine online. Sul web questi prodotti per l’infanzia sono disponibili infatti in una gamma di versioni molto vasta, così che sia semplice per voi genitori riuscire a scovare un modello ideale per il vostro bambino, quel modello che renderà per lui piacevole utilizzare questi strumenti per contrastare il Coronavirus. Non solo, online i prezzi sono piuttosto bassi, una soluzione questa per riuscire a risparmiare e per far sì che a causa della pandemia le uscite mensili non siano eccessive. 

Approfondisci

Vacanze durante il COVID: suggerimenti per un viaggio sicuro

Le vacanze sono arrivate e con esse arriva la voglia di viaggiare. Ma dovresti provare ad andare in vacanza se sei un membro della popolazione anziana a cui si consiglia di ridurre al minimo il rischio di esposizione al coronavirus? Con un’attenta pianificazione e l’adesione alle linee guida COVID-19, gli anziani dovrebbero essere in grado di godere di un “luogo sicuro”, quello che viene definito dai popolari sito web come “una mini fuga verso destinazioni che sono autorizzate a viaggiare in sicurezza durante questo periodo”.

Tieni presente che il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) sottolinea che nessuna forma di viaggio è completamente sicura: “Non sappiamo se un tipo di viaggio è più sicuro di altri; tuttavia, aeroporti, stazioni degli autobus, stazioni ferroviarie e aree di servizio sono tutti luoghi in cui i viaggiatori possono essere esposti al virus nell’aria e sulle superfici “. Questa guida per i viaggiatori del CDC manterrà i viaggiatori anziani informati su precauzioni e consigli in mezzo alla continua pandemia.

Ne consegue che il primo passo che un anziano dovrebbe compiere quando pianifica un viaggio estivo è valutare la propria situazione personale. Il rischio di malattia grave da COVID-19 aumenta per gli anziani e gli anziani, secondo il CDC. Avere una condizione cronica come malattie polmonari, cardiache o renali espone gli anziani a un rischio ancora maggiore di complicazioni, compreso il ricovero in ospedale. Se ti senti sicuro di liberarti per il decollo, continua a leggere per suggerimenti essenziali da parte di un noto franchising di assistenza anziani per pianificare e goderti una vacanza sicura.

Rimani informato

L’ambiente mutevole di COVID richiede che tutti noi, in particolare gli anziani ad alto rischio, controlliamo una varietà di risorse per notizie e linee guida su restrizioni di viaggio e avvisi. Il sito web del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti pubblica avvisi e rapporti sulle condizioni di sicurezza per viaggiare a livello nazionale e internazionale. Molti portali di viaggio come Kayak riferiscono sulle restrizioni di viaggio e includono informazioni su confini, aeroporti e regolamenti statali.

Proteggi te stesso e gli altri

Senior o no, ormai conosciamo tutti il ​​trapano CDC! Indossa una maschera in tessuto in pubblico. Lavati le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi. (Se acqua e sapone non sono disponibili, portare e utilizzare un disinfettante per le mani che contenga almeno il 60% di alcol.) Evitare di toccare gli occhi, il naso o la bocca. Copri la tosse e gli starnuti. Evita il contatto ravvicinato; cercare di mantenere almeno 6 piedi di distanza fisica dagli altri.

Volare o non volare?

A causa del modo in cui l’aria circola e viene filtrata sugli aerei, i viaggi aerei sono considerati sicuri dalla maggior parte degli esperti. La parte difficile è mantenere lo spazio di distanza sociale consigliato di un metro tra te e le altre persone mentre aspetti nelle linee di sicurezza e sei seduto su voli affollati. Gli anziani sono incoraggiati a scegliere una compagnia aerea che abbia protocolli in atto con cui ti senti a tuo agio e provare a prenotare un viaggio per metà settimana per evitare grandi folle. Porta delle salviette e pulisci l’area del sedile prima di sederti. Indossa la maschera per tutto il viaggio. Evita di fare la fila per usare il bagno. Dai un’occhiata a questi suggerimenti per la lotta contro i germi degli aerei di AARP.

Considera l’idea di mettersi in viaggio

Le vacanze su strada in auto o in un veicolo ricreativo stanno prendendo velocità con gli anziani poiché hai un maggiore controllo sul tuo spazio personale. Uno strumento online gratuito che può aiutarti a creare il tuo itinerario è Roadtrippers, che fornisce percorsi, calcola il chilometraggio e il tempo di viaggio e identifica punti di interesse, ristoranti e campeggi per camper.

Assicurati di mettere in valigia un disinfettante per le mani, diverse maschere e salviette disinfettanti, insieme a tovaglioli di carta. Indossa sempre una maschera alle stazioni di servizio e alle aree di servizio e ricorda di usare un disinfettante per le mani prima di tornare in macchina. Usa un tovagliolo di carta se devi toccare le maniglie delle porte e i rubinetti alle fermate.

Stai vicino a casa

Invece di intraprendere un lungo viaggio su strada, prendi in considerazione un week-end o un pernottamento entro un raggio di 200 chilometri da dove vivi. Diversi siti di prenotazione come includono informazioni sulle politiche di pulizia dell’hotel e servizi igienici come check-in senza contatto, disinfettante per le mani gratuito e misure di allontanamento sociale.

Pensa a stare ancora più vicino a casa con una gita di un giorno. Cogli l’opportunità di ridurre la tua “lista dei desideri per anziani” a una “lista dei desideri da cortile” e visita i punti di riferimento e le attrazioni locali, a condizione che siano in atto distanziamenti sociali e altri protocolli di sicurezza.

Viaggia virtualmente

Armchair travel è il nuovo nero per gli anziani! Centinaia di portali possono darti un tour della Casa Bianca, parchi nazionali, musei e zoo, monumenti culturali globali e paesi o fornire esperienze come fare un giro in slitta trainata dai cani in Alaska, andare sulle montagne russe o assistere a un concerto. Salta sul tuo tablet, PC o telefono cellulare e cerca “viaggio virtuale” o “esperienze virtuali a casa” e sei lì!

Approfondisci