assistenza domiciliare anziani milano

8 cose di cui nessuno ti avverte quando lavori in una casa di cura

Non pensiamo che tu debba per forza lavorare con l’assistenza domiciliare anziani a Milano o altrove in Europa per apprezzare una professione stimolante e gratificante. Il personale di assistenza domiciliare svolge un lavoro impegnativo e lo fa bene; assicurandosi che tutti i loro residenti siano trattati allo stesso modo con dignità e rispetto.

Abbiamo parlato con alcuni dei nostri follower su Facebook, Twitter e LinkedIn che stavano lavorando nel settore per scoprire quali pensavano fossero le parti migliori e peggiori del loro lavoro. Le cose più difficili da affrontare e le più gratificanti. Abbiamo quindi raccolto tutte quelle risposte e le abbiamo unite in un elenco.

Sono così dispiaciuto ma il tuo amato è morto

Cosa si può dire per rendere le notizie peggiori che qualcuno potrebbe mai ricevere meglio?

Dover dire a un membro della famiglia che la madre / il padre o la nonna / il nonno è morto è una delle cose peggiori nel lavorare in una casa di cura. Tutto ciò che è stato detto può sembrare sbagliato o impersonale. Tutto ciò che può fare un lavoratore a domicilio è rimanere calmo ed empatico mentre cerca di rispondere alle domande di tutti i parenti nel miglior modo possibile.

Troppo attaccato

Naturalmente, l’altro lato è l’angoscia emotiva che un assistente di cura attraverserà se stessi quando un residente muore. Il tempo medio che qualcuno trascorrerà in una casa di cura è poco più di due anni e mezzo; è un sacco di tempo sia per il residente che per il caregiver per costruire un legame emotivo. Mentre agli assistenti di cura viene insegnato a mantenere un livello di distacco, sono solo umani e perdere qualcuno che hanno trascorso negli ultimi due anni a prendersi cura è una parte davvero schiacciante del lavoro.

Le montagne russe emotive di una giornata normale

Forse una delle parti più difficili di un lavoro di assistenti sanitari è la capacità di essere in grado di cambiare il loro umore con un clic delle dita. Un minuto potrebbero dare notizie tristi ai parenti o avere a che fare con un residente malato, un minuto dopo potrebbero 

chiacchierare allegramente con qualcuno che sembra essere in giro. La capacità di cambiare umore in questo modo è importante ma a volte si esaurisce emotivamente.

Sempre in allerta

Qualsiasi buon assistente domiciliare ti dirà quanto sia importante essere costantemente vigili. Non è solo per le cose che potresti pensare siano ovvie o potenziali pericoli.

Una grande parte del lavoro di un assistente di cura è mantenere la dignità e l’indipendenza di una persona. Per fare ciò devono essere attenti a tutto ciò che potrebbe influenzarlo ed essere in grado di reagire istantaneamente per rettificarlo. Essere costantemente allerta è difficile e diamo la mancia ai nostri cappelli a chiunque scelga di farlo quotidianamente!

Non fatevi prendere dal panico!

Probabilmente non esiste una giornata normale nella vita di un assistente di cura; ogni nuovo turno probabilmente porterà qualcosa di completamente diverso a quello precedente.

Per questo motivo, è fondamentale che possano rimanere calmi in ogni momento, qualunque cosa accada intorno a loro. Ora può sembrare un po ‘un non-sequitur ma quando hai a che fare con anziani residenti (alcuni dei quali possono vivere con demenza), familiari che chiamano o visitano e tutte le altre attività quotidiane di una casa di cura, allora ci vuole un individuo molto speciale per rimanere al livello di testa per tutto il turno.

A volte sarai tutto ciò che hanno

Il benessere dei residenti è una priorità in tutte le case di cura con un contatto umano regolare vitale per morire di fame. Ciò spesso ricadrà sulle persone che se ne prendono cura, in particolare quando la famiglia vive troppo lontano per visitarla regolarmente.

A volte sarai tutto ciò che hanno … un grande privilegio ma anche una grande responsabilità.

Fluidi corporei

Abbiamo bisogno di aggiungere altro?

A nessuno piace pensare a questo aspetto dell’invecchiamento, ma sfortunatamente succede e cura gli operatori domestici fanno un lavoro straordinario nel mantenere la dignità dei residenti in una situazione difficile.

Cadute frequenti

Uno degli aspetti peggiori che ci sono stati segnalati dai nostri follower nel settore dell’assistenza non è stato sempre quello di aiutare un residente caduto più in fretta che vorrebbe.

Oltre il 40% degli anziani residenti che cadono in un ambiente di casa di cura non saranno feriti, ma in molte case la politica è quella di chiamare automaticamente un’ambulanza, anche se il residente non è ferito, per sollevarli di nuovo.

Tuttavia, poiché non sono feriti, saranno classificati come una priorità bassa dal servizio di ambulanza, il che significa che potrebbero aspettare qualsiasi cosa tra una e quattro ore sul pavimento in attesa di essere sollevato.

Riesci a immaginare come ti sentiresti non essere in grado di aiutare qualcuno? Non ti darebbe una grande sensazione alla fine del tuo turno, vero?

Lavori in una casa di cura? Sei d’accordo con l’elenco messo insieme dai nostri follower? Quali diresti che sono le cose migliori e peggiori di lavorare in una casa di cura?